Costruire Cose

Costruire. Una parola bellissima. Trascurata e sottovalutata. 
In un mondo in cui parliamo di “accelerazione”, in cui siamo tutti in ritardo, in cui vogliamo tutto e subito (possibilmente anche prima) abbiamo lasciato in qualche scatola polverosa la parola “costruire”. Forse perché per costruire ci vuole tempo. E noi non ne abbiamo più, anche se la nostra giornata è sempre di 24 ore. Non è diminuita di un secondo.

Mangiamo, viaggiamo, parliamo leggiamo molto più velocemente di una volta eppure non abbiamo più tempo. Neanche per guardarci, ascoltarci davvero, comprenderci. Figuriamoci per “costruire”. Eppure è ancora possibile re-imparare a farlo. Ma per farlo dovremmo andare controcorrente. E per andare controcorrente ci vuole coraggio. E per veder fiorire il coraggio ci vuole una visione.